Monsignor Musié Ghebreghiorghis


Monsignor Musié, appartenente all’Ordine dei Frati Minori Cappuccini e Vescovo della Diocesi di Endeber, in Etiopia, dal 2003.

Nato nel 1949 in Eritrea dove completa gli studi in Seminario, nel 1972 si laurea in Filosofia ad Addis Abeba e prosegue gli studi a Dublino e New York, prima di ritornare in Africa, dove ha iniziato a collaborare con la nostra Associazione.

Di seguito riportiamo quello che Monsignor Musiè ha scritto a proposito del CAE:

“Nel 1979 fui nominato Rettore del Capuchin Franciscan Institute of Filosophy and Theology in Addis Abeba per circa 18 anni. In quella occasione ho avuto la fortuna di conoscere il Signor Roberto Rabattoni, Presidente del Centro Aiuti per l'Etiopia e fui assegnato dai miei superiori cappuccini a collaborare con questa Associazione.

Ho visto crescere questa iniziativa di solidarietà del Centro Aiuti per l'Etiopia verso i poveri e distendersi come una goccia d’olio. Ha iniziato con un villaggio e un gruppo di quaranta bambini; si è esteso al secondo, al terzo e così via fino a raggiungere quasi tutti i confini dell'Etiopia e oltre. I privilegiati del Centro Aiuti erano i bambini, i malnutriti. Poi si è passato ai bambini abbandonati, agli orfani, ai malati di AIDS, agli orfanotrofi, alle scuole, alle cliniche, alle scuole professionali, all'acqua potabile, ai malati che avevano bisogno di operazioni complicate all'estero, agli handicappati ecc.. Insomma, l’Associazione è diventata una istituzione attenta a risolvere tutte le problematiche sociali dell'Etiopia. Ben consci del grande beneficio portato dal Centro Aiuti per l'Etiopia alla nostra popolazione, nel 2010, in occasione dei 27 anni di attività dell’Associazione, il Presidente della Nazione, Girma Woldeghiorghis ha voluto onorare il presidente del Centro Aiuti per l'Etiopia, il Signor Roberto Rabattoni, con una medaglia di riconoscenza e una veste riservata agli eroi della nazione.

Il Centro Aiuti per l'Etiopia opera tutt'ora in lungo e in largo in tutta l'Etiopia, in tutti i settori dove urge la necessità di sostenere i poveri, i malati, i bambini, senza alcun limite e con risultati soddisfacenti.

Dal 1998 al 2001 sono stato maestro dei Novizi a Maganasse nel Guraghe. Dal 2001 al 2003 sono tornato ancora ad Addis Abeba come Rettore dell'Istituto finché nel 2003 mi hanno pregato di servire in una nuova Diocesi, distaccata dall'Arcidiocesi di Addis Abeba, a Emdibir dove svolgo tutt'ora il mio apostolato a servizio della popolazione, sempre in buoni rapporti con il Centro Aiuti per l'Etiopia. Mi auguro che le attività di questa Associazione continuino a lungo a portare quello sviluppo qualitativo che rende la nostra popolazione autosufficiente. I sostenitori del Centro Aiuti per l'Etiopia devono certamente sentirsi fieri di aver contribuito allo sviluppo integrale della persona umana in Etiopia attraverso questa istituzione benemerita.”

 

torna a inizio pagina