Adozione a distanza


 Cos'è  | Come funziona F.A.Q. |  Come aderire  |  Form di adesione  | I villaggi assistiti 

Essere bambini in Etiopia

Condurre una vita sana, in un ambiente protetto, accedere alle risorse e ai servizi necessari per vivere dignitosamente, avere la possibilità di studiare, acquisire competenze e contribuire allo sviluppo del proprio Paese è un diritto di ogni individuo, di un bambino in primis. Ma l’infanzia in Etiopia è fatta di violazione dei diritti fondamentali, povertà, malnutrizione, malattie infettive, spesso letali. La mortalità infantile sotto i 5 anni è nettamente superiore alla già drammatica media africana. 

Adozione a distanza, cos'è?

L’adozione a distanza è una forma di solidarietà molto diffusa. É un tipo di supporto più incisivo ed efficace di un aiuto occasionale. Riduce la mortalità infantile e permette a un bambino di continuare a vivere con la propria famiglia. “L’adottante” si impegna, a distanza, ad accompagnarlo nella crescita, rispondendo ai bisogni primari del bambino assicurando l’accesso a cibo nutriente, all’acqua potabile, all’istruzione e a cure sanitarie.

Sono tre le categorie di bambini che puoi aiutare

  • ​​​​​​​​​L’aiuto più diffuso è rivolto a bambini e preadolescenti  ASSISTITI IN UN VILLAGGIO e che vivono con le loro famiglie nelle comunità di appartenenza

IMPEGNANDOSI CON SOLI 50 CENTESIMI AL GIORNO

É POSSIBILE MIGLIORARE LA VITA DI UN BAMBINO

€ 0,50 x 30 giorni =

1 mese di CIBO, SCUOLA E SALUTE per un bambino

15 euro al mese sono un contributo inestimabile che in oltre 30 anni di attività ha permesso al CAE di aiutare a crescere e a studiare centinaia di migliaia di bambini, molti dei quali oggi sono giovani adulti che hanno una famiglia. SONO ANCORA TANTI QUELLI CHE ATTENDONO IL TUO AIUTO!                                                                                     Per aderire segui le indicazioni che trovi cliccando qui.

 

  • Puoi scegliere di avviare  UN SOSTEGNO SPECIALE PER BAMBINI SPECIALI

I bambini con gravi problemi di salute, disabili o affetti da Hiv, o con genitori con un'analoga disabilità, necessitano di un maggiore aiuto. Convivere con l'HIV o con un significativo deficit - motorio, psichico o sensoriale - compromette fortemente la crescita di un bambino ma non può minare la possibilità di un'esistenza più serena e appropriata.

Adottare a distanza un bambino svantaggiato significa agire concretamente perché il diritto ad avere cibo, istruzione e salute siano finalmente garantiti anche a lui. Con il tuo aiuto un bambino disabile o affetto da HIV potrà andare a scuola, giocare e ricevere le cure mediche di cui ha bisogno continuando a vivere con la propria famiglia. 

IMPEGNANDOSI CON POCO PIÙ DI 80 CENTESIMI AL GIORNO

É POSSIBILE DARE UN AIUTO CONCRETO

Con 25 euro al mese potrai accompagnare un bambino "speciale" nella crescita: con te al suo fianco potrà avere un'esistenza migliore e tornare a sorridere.

Per aderire segui le indicazioni che trovi cliccando qui.                                                 Leggi la testimonianza di una nostra volontaria, Patrizia, che ha conosciuto questi bimbi.

 

  • Puoi sostenere UN BAMBINO SPECIALE DEI NOSTRI CENTRI DI ACCOGLIENZA

Il Centro di accoglienza "San Giovanni Paolo II" ad Areka, come quello in fase di realizzazione a Gimbi, è nato per ospitare bambini disabili o sieropositivi abbandonati. Bambini speciali che nel centro hanno trovato una casa che li accoglie, dove possono giocare, andare a scuola, e usufruire di cure mediche e riabilitative.  

IMPEGNANDOSI CON MENO DI 3 EURO AL GIORNO

É POSSIBILE DARE UN AIUTO CONCRETO

Con 80 euro al mese potrai accompagnare un bambino con bisogni speciali nella crescita assicurandogli ciò di cui ha bisogno per diventare grande.

Se ritieni che per te sia troppo oneroso, aderisci al progetto con la formula "Cerco un amico" impegnandoti per soli 40 euro al mese: abbineremo il bambino ad un'altra persona che avrà fatto la tua stessa scelta.

Per aderire segui le indicazioni che trovi cliccando qui.                                                         Per saperne di più.

 

Per maggior informazioni e approfondimenti scarica qui lo Speciale Adozione a Distanza 

 

 

 

 

 

 

 

torna a inizio pagina